Associazione Frontiere Nuove

E’ un’associazione con sede in Santorso (VI) legalmente costituita nell’anno 1992; è iscritta nel registro delle Associazioni No-Profit della Regione Veneto, del Comune di Schio e del Comune di Santorso. Fin dalla sua nascita, l’associazione è stata socia attiva del CEFA e si occupa principalmente dei progetti che vengono realizzati in Tanzania.
Nell’ottobre del 1999, è stata tra i fondatori della cooperativa provinciale di commercio equo e solidale, con sede operativa a Santorso, Unicomondo.
Attualmente le attività dell’associazione si articolano in tre settori:
sensibilizzazione ed informazione sulle problematiche inerenti i rapporti Nord-Sud ed educazione alla mondialità, attuate anche attraverso l’organizzazione di corsi di aggiornamento per insegnanti e iniziative culturali svolte in collaborazione con scuole ed istituti del vicentino;
diffusione e promozione della "finanza etica" come referente per il comprensorio "Alto Vicentino" di Mag 2 Finance di Milano e in collaborazione con Banca Popolare Etica;
progettazione e gestione programmi di sviluppo integrati in Tanzania, formazione ed invio di volontari internazionali, come sede staccata dell’O.N.G. C.E.F.A. di Bologna.
Le molteplici attività coinvolgono i 40 soci effettivi volontari e il migliaio di simpatizzanti sparsi in tutta la provincia.

Per maggiori informazioni visita il sito dell’associazione Frontiere Nuove

Il progetto

Il progetto

Sette azioni, dieci partner, 19 enti e associazioni che lo sostengono, più di 173 mila euro di budget di cui 130 mila cofinanziati dalla Commissione Europea: sono i numeri del (...)

Form di iscrizione

Compila il form per iscriverti comodamente dal tuo computer, smartphone o tablet alle attività che preferisci. (...)


Progetto 2012/FEI/PROG.-102727 Diversamente: azioni interculturali per informazioni e contatti clicca qui
I contenuti del sito sono realizzati dalla Rete per le Politiche Giovanili dell'Altovicentino e sono soggetti a licenza Creative Commons CC BY-NC-SA 2.0 IT.
Sito realizzato da Claudio Calia per conto di Pasubio Tecnologia.