CE.I.S.

CENTRO VICENTINO DI SOLIDARIETÀ CE.I.S. ONLUS

L’attività del Centro si articola in un progetto terapeutico-riabilitativo, che si ispira alla filosofia di "Progetto Uomo" e si compone di diverse strutture presenti nel territorio vicentino.

Le strutture residenziali gestite dal Centro Vicentino sono:

• Pronta accoglienza maschile “La Rocca” a Piovene Rocchette, che accompagna gli utenti nella disintossicazione e nella motivazione al cambiamento
• Comunità terapeutica “Silvia Pegoraro” a Schio, che offre un percorso terapeutico e riabilitativo finalizzato ad una progettualità di vita
• Comunità maschile “Casa Betania”, sita a Montemezzo di Sovizzo, per persone con problemi di dipendenza, che abbisognano di un accompagnamento prolungato per il reinserimento sociale e lavorativo

Altri servizi collegati al terapeutico:

• Gruppi di auto-aiuto per le famiglie: ha sede a Socche alla Croce. E’ formata di gruppi di genitori che seguono il Programma insieme con i figli in cammino di recupero. Nei programmi rientrano incontri periodici e condivisione delle varie tappe del cammino dei figli. Esistono poi Gruppi analoghi rivolti a fratelli, fidanzati, amici e conoscenti dei giovani che frequentano il Programma Ce.I.S. Particolare importanza riveste il gruppo “Primi Approcci”, istituto a servizio dei genitori e conoscenti che intendono prendere contatto con il Ce.I.S.
• Sportello Volontariato: i volontari non sono intesi come supplenza o come manovalanza gratuita, ma come appoggio, integrazione, sede di confronto e di aggiornamento per quanti, magari con stile e metodo diversi, lavorano contro le tossicodipendenze. I volontari sono seguiti nella formazione con incontri periodici.

Inserimento lavorativo:
Collaborazione con Cooperativa sociale “Socche alla Croce”, che opera nel settore del verde pubblico e privato, gestione isole ecologiche, assemblaggio,allevamento caprino e produzione formaggi.

Assistenza:
Dal 2008 collaborazione con l’Associazione “Il Mondo nella città” per accoglienza e reinserimento di rifugiati politici, dal 2011 accoglienza di profughi dell’Emergenza Africa.

Il Centro Studi del Centro Vicentino di Solidarietà dal 1997 si occupa delle attività di prevenzione universale e selettiva contro il disagio giovanile e della promozione sociale, realizzando progetti sul territorio provinciale vicentino, in sinergia con i servizi pubblici..
Le attività preventive sono rivolte alle realtà scolastiche - scuole dell’infanzia, primarie e secondarie - lavorative, sportive, associative.
Si occupa inoltre di progettazione, consulenza, formazione e sui temi della prevenzione e promozione della salute, formazione alla genitorialità, sviluppo di progetti giovani. Gestisce i volontari del servizio civile nazionale e regionale, la formazione di tirocinanti dell’Università di Verona e Padova (facoltà di psicologia e scienze della formazione) e di tirocinanti Corsi OSS.

PROPOSTE DEL CENTRO STUDI

Scuole, dalle materne alle superiori. Sviluppo della cooperazione, educazione alle emozioni, consulenza, prevenzione alcol-droga, sportelli di accompagnamento per studenti, formazione PEER, formazione rappresentanti di classe, serate genitori, educazione affettività-sessualità, laboratori genitori-figli, formazione docenti, consulenza docenti, formazione ATA.

Parrocchie. Ragazzi, Animatori, catechisti, gruppi del camposcuola, genitori-figli.

Luoghi di lavoro. Rischio collegato a uso di alcol e droghe.

Società sportive. Formazione dirigenti, allenatori, genitori, atleti su dipendenze e doping, competenze di gruppo e comunicazione.

Amministrazioni comunali. Consulenza per Politiche giovanili, organizzazione eventi a tema (es. diciottenni, tecnologie, volontariato).

“Esperienze forti” è un’iniziativa che si sperimenta con successo dal 2007, nei Comuni della rete delle politiche giovanili dell’Altovicentino e, dal 2009, nel Comune di Caldogno.
Lo spirito che anima queste iniziative è il PROTAGONISMO dei giovani, che sono chiamati ad essere non passivi fruitori, ma attori protagonisti in prima persona nel loro territorio.
L’iniziativa consiste in un’esperienza di servizio volontario rivolta a giovani dai 15 ai 23 anni, in realtà sociali, ambientali e del territorio.
Tramite “Esperienze forti” ai giovani è offerta l’opportunità di mettersi a disposizione di altri, offrendo il proprio tempo e contribuendo allo svolgimento di servizi per la comunità.

Il messaggio culturale che sottende questa esperienza è veicolare l’idea che i giovani hanno ricchezze da spendere, sperimentazioni da compiere, che li rendano cittadini attivi. Proposte anche impegnative, che sembrano sfide del mondo adulto alla realtà giovanile, si rivelano momenti di confronto, di incontro e crescita tra giovani e adulti. I giovani hanno voglia di mettersi in gioco e talvolta basta l’invito del mondo adulto, che li segue e li accompagna con discrezione, per smuovere energie inaspettate.

Sede legale
Via Lago di Vico, n. 35 - Schio (VI)
Centr.: Tel. 0445/575895 - Fax 0445/576393
E-mail: info@ceisvicenza.it
Collegamento skype centro.studi.ceis.vicenza

Per maggiori informazioni visita il sito di CE.I.S.

Altro in "Partner":

IG Schio

Informagiovani

Laboratorio di educazione ambientale

Il Mondo nella Città

Associazione Onlus

Samarcanda

Cooperativa sociale onlus

FISPPA

Università di Padova

I Comuni

Sono otto gli enti locali dell’altovicentino promotori del progetto

> Vai a "Partner"

Il progetto

Il progetto

Sette azioni, dieci partner, 19 enti e associazioni che lo sostengono, più di 173 mila euro di budget di cui 130 mila cofinanziati dalla Commissione Europea: sono i numeri del (...)

Form di iscrizione

Compila il form per iscriverti comodamente dal tuo computer, smartphone o tablet alle attività che preferisci. (...)


Progetto 2012/FEI/PROG.-102727 Diversamente: azioni interculturali per informazioni e contatti clicca qui
I contenuti del sito sono realizzati dalla Rete per le Politiche Giovanili dell'Altovicentino e sono soggetti a licenza Creative Commons CC BY-NC-SA 2.0 IT.
Sito realizzato da Claudio Calia per conto di Pasubio Tecnologia.