Intervista a Natalino Balasso

La redazione di Diversamente racconta l’incontro

Natalino Balasso, comico autodidatta nato negli anni sessanta , è venuto a Schio per riproporre una sua interpretazione teatrale del film di Piergiorgio Piccoli dal titolo “Signori e Signore” che racconta le peripezie e gli intrighi di alcuni mercanti veneti di media borghesia.
Noi del progetto “Diversamente azioni interculturali” abbiamo colto l’occasione per andare ad intervistarlo.
Gli abbiamo chiesto quale fosse la sua opinione rispetto all’interculturalità.
Ha esordito dicendo che l’interculturalità è una parola molto difficile.
In un mondo dove siamo tutti connessi è importante creare e coltivare menti diverse e soprattutto non essere tutti uguali, ma imparare a condividere esperienze con persone differenti in modo da creare un mondo dove l’interculturalità non sia un ostacolo ma una risorsa preziosa.
Gli abbiamo anche chiesto se l’integrazione è una parola che descrive bene l’interculturalità.
Ci ha risposto di no, perché vuol dire che un soggetto estraneo deve essere integrato in un contesto considerato normale e che quest’ultimo dovrebbe adeguarsi a un pensiero comune.
Ma tutto ciò è sbagliato perché la bellezza e la ricchezza del mondo è fatta da persone e pensieri diversi.

di Jacopo De Muri

Altro in "Webmagazine":

Beni, vidi, vici

Laboratorio gratuito sui beni comuni

Parigi a modo mio: le joli novembre

Guardare la città da nuove prospettive

Verso il corso di cucina degli avanzi

Il maestro di gastronomia Piergiorgio Casara si racconta

Torna il “Festival Alto Vicentino"

Santorso, ritorna la rassegna cinematografica a tema libero

Esperienze Forti 2013: un bilancio

Conclusa la settima estate di volontariato per i giovani dell’altovicentino

Valori lavori

Il nuovo progetto dell’Informagiovani per il futuro lavorativo dei giovani

Gli Oblivion per Diversamente

Ospiti al Teatro Civico di Schio, hanno lanciato il proprio messaggio ai giovani dell’altovicentino

Indagine sociale al via

Che ricadute ha il progetto Diversamente? Lo studia l’università di Padova

Online il webmagazine

Chiunque può essere redattore

Reazione a catena

Un progetto di partecipazione giovanile, appuntamento il 16 gennaio

> Vai a "Webmagazine"

Il progetto

Il progetto

Sette azioni, dieci partner, 19 enti e associazioni che lo sostengono, più di 173 mila euro di budget di cui 130 mila cofinanziati dalla Commissione Europea: sono i numeri del (...)

Form di iscrizione

Compila il form per iscriverti comodamente dal tuo computer, smartphone o tablet alle attività che preferisci. (...)


Progetto 2012/FEI/PROG.-102727 Diversamente: azioni interculturali per informazioni e contatti clicca qui
I contenuti del sito sono realizzati dalla Rete per le Politiche Giovanili dell'Altovicentino e sono soggetti a licenza Creative Commons CC BY-NC-SA 2.0 IT.
Sito realizzato da Claudio Calia per conto di Pasubio Tecnologia.